Testi e tesi sulla Biennale di Dakar

La Biennale di Dakar. Una Biennale focalizzata sull'Africa

Inserito da iopensa il Mar, 2004-03-09 03:36

La decisione di consacrare la Biennale di Dakar esclusivamente alla promozione dell’ arte contemporanea africana suscitò fin dal 1993 risposte positive ma anche numerose polemiche: durante tutte le edizioni dell’evento si continuò infatti a considerare la possibilità di accettare anche partecipanti “non africani”. Durante i dibattiti e gli incontri di valutazione emersero quindi le diverse posizioni sulla Biennale e sul suo futuro.

Il contesto senegalese della Biennale di Dakar: l'epoca della presidenza Diouf (1981-2000)

Inserito da iopensa il Mar, 2004-03-09 03:27

Durante il primo decennio della presidenza di Amadou Diouf, il prestigio culturale del Senegal subì un declino.

Il contesto senegalese della Biennale di Dakar: l'epoca della presidenza Senghor

Inserito da iopensa il Mar, 2004-03-09 03:25

Léopold Sédar Senghor divenne presidente nel 1960 e pose la cultura come fondamento della sua politica . Per Senghor lo sviluppo dell’Africa era inscindibile dalla valorizzazione della arti africane; queste infatti potevano sostenere la nascita di un forte sentimento nazionale e panafricano, potevano permettere di esportare un’immagine positiva della ricchezza del continente e mostrare al mondo come l’Africa non fosse stata solo influenzata dall’Europa, ma l’avesse influenzata .

Articolo. Dak’Art 2002 – 10 anni di esperienza

Inserito da iopensa il Dom, 2002-09-01 12:00

Versione originale di Dak’Art 2002 – 10 anni di esperienza in “Africa e Mediterraneo”, n. 1-2/02 (39-40), settembre 2002, pp. 86-88.

Dak'Art 2000 - Conferenza stampa del Comitato Internazionale di Selezione e di Giuria

Inserito da iopensa il Mer, 2000-05-10 09:29

Rémi Sagna (Segretario Generale della Biennale) racconta le difficoltà che le elezioni avevano causato all’organizzazione della Biennale e il presidente della Giuria David Elliot – con il sorriso sulle labbra – aggiunge “ma le elezioni ci sono in tutti i paesi!”.