Sebastien Venel, Douala 2003

Inserito da iopensa il Ven, 2003-11-21 01:25

DSC03604-pubblico-600.JPG

Sebastien Venel è un animatore culturale francese che abita in Camerun da alcuni anni. Appassionato di fotografia, ha realizzato le immagini per alcune esposizioni di Doual’Art e ha seguito il progetto di scenografia urbana organizzato nel quartiere di Douala New Bell e coordinato dal collettivo Kapsiky di cui fa parte Hervé Yamgen. Visito con Sebastien il quartiere e gli interventi degli artisti che sono ancora visibili.
Intervista, Douala 20 novembre 2003.


Scenografia urbana a New Bell

Il progetto di scenografia urbana è stato organizzato a Douala, nel quartiere di New Bell, nel dicembre 2002. E’ stato curato dal collettivo di artisti Kapsiky in collaborazione con un gruppo di artisti di Strasburgo.

DSC03048-strada-600.JPG

Il quartiere di New Bell ha la reputazione di essere un quartiere molto pericoloso. Di New Bell dicono che lì si tagliano le teste ed ha una brutta fama perché è la zona dove c’è la prigione.


Dsc03576-scritte-600.JPG

Un artista ha trascritto con cura una frase segnata su un muro da un pazzo del quartiere.


L’artista Hassan ha costruito un edificio tappezzandolo con delle fotografia della gente.

DSC03169-malam-600.JPG

Malam ha costruito una scultura di un uomo che ha impiccato e al quale ha dato fuoco. Secondo me avrebbe dovuto giustificare e spiegare meglio la sua opera: la gente non capiva, credeva che fosse un’esecuzione sommaria. Da queste parti succede. Dopo che l’opera era stata tolta la gente andava a vedere il corpo sotto la coperta dove era stato messo.


DSC03547-ragazzi-600.JPG

I ragazzi di Strasburgo hanno portato gli ostacoli di Strasburgo nel quartiere di New Bell. A Strasburgo hanno fotografato degli ostacoli e hanno contato i passi che li separavano, ovvero a che passo si incontrava l’ostacolo. Le foto degli ostacoli sono state appese al posto giusto – come numero di passi – nelle stradine di New Bell.


DSC03556-scultura-tolla.JPG

DSC03557scultura-tolla-lato-600.JPG

L’artista Salifou Lindoun ha fatto un totem con delle tolle di recupero. Per costruire l’edificio ha creato uno stand di tolle: la gente portava cinque tolle vecchie e ne riceveva in cambio una nuova. L’edificio faceva rumore.


DSC03242-strada-baracchino-600.JPG

Sempre durante il progetto di scenografia urbana è stata anche mostrata la ricerca fotografica di Sebastien Venel e Michel Ngongue sugli stand commerciali di Douala.


Residenza per artisti a New Bell

DSC03188-preparativi-600.JPG

Nel quartiere è stato collocato lo spazio K Factory, che ha aperto da un paio di mesi.