Ricerche a Cape Town

Inserito da iopensa il Ven, 2006-09-22 09:00

Ricerche a Cape Town, Sudafrica (sistema della cultura e architetture post-apartheid), 22/09-05/10/2006

Incontri e interviste

  • Edgar Pieterse, architetto, urbanista
  • Iain Low, architetto
  • Jo Noero, architetto
  • Mokena Makeka, architetto
  • Lucien Le Grange, architetto, iniziatore Six District Museum
  • Julian Jonker, DJ, scrittore e produttore culturale
  • Zayd Minty, produttore culturale
  • Ntone Edjabe, DJ, scrittore, direttore di “Chimurenga”
  • James Garner, direttore di “The Big Issue”
  • Stacy Hardy, scrittrice, opinionista, artista digitale
  • Storm Janse van Rensburg, curatore
  • Andrew Lamprecht, curatore
  • Mario Pissarra, curatore e direttore di Africa South Art Initiative – ASAI
  • Gabi Ngcobo, curatore
  • Gavin Jantjes, curatore
  • Khwezi Gule, curatore
  • Cindy Poole, curatrice e artista
  • Susan Glanville, manager di TransCape
  • Suzette Bell-Roberts, gallerista (hanno anche una rivista d’arte contemporanea e una di design)
  • Brendon Bell-Roberts, gallerista
  • Andries Loots (34 Long Gallery)
  • Farzanah Badsha, curatrice, Africa Centre
  • Iain Harris, produttore musicale
  • Peet Pienaar, grafico designer
  • Ed Young, artista
  • Ismail Farouk, artista
  • Ruth Sacks, artista
  • Neo Muyanga, musicista e compositore
  • Roger Van Wijk, artista e produttore culturale, organizzazione Public Eye
  • Yewande Omotoso, architetto

Altri contatti


Julian Jonker. Suggerisce di contattare Steve Robins (antropologo UWC che scrive di case). Nodeen Muway (UCT modernismo dell’architettura dell’apartheid)
Iain Low suggerisce Jacqui Perrin e Nisa Mammon.
Storm suggerisce Iain Low.

Il soleggiato blog di Sue Williamson
Pettegolezzi su www.artheat.net
La fine di Kebble ha prodotto molta disoccupazione.